Scuolanext

Bonus per il Nido il Cucciolo

Bonus nido: novità 2020

La Legge di Bilancio 2020 prevede un sostanziale cambiamento del bonus nido per il pagamento di rette relative alla frequenza di asili nido pubblici e privati. L'articolo 1, comma 343, legge 27 dicembre 2019, n. 160 prevede infatti una modulazione del beneficio in base alle fasce di appartenenza ISEE.

Il Bonus crescerà fino ad euro 3.000 in base all’ISEE del nucleo. L’aumento a 3.000 euro è riservato alle famiglie con ISEE inferiore ad euro 25.000. Il bonus scende ad euro 2.500 se l’ISEE è compreso tra 25.001 e 40.000 euro. Resta 1.500 euro con ISEE superiore.

Il Bonus è utilizzabile per l'iscrizione all'asilo nido "Il Cucciolo" di San Concordio

Come funziona il bonus?

Il bonus è destinato al pagamento di rette relative alla frequenza in asili nido pubblici e privati, per bimbi fino a tre anni di età.

Può essere richiesto, in alternativa, per il pagamento dell'assistenza a casa per bambini della stessa età affetti da gravi patologie.

Il contributo verrà erogato dall’INPS dietro presentazione da parte del genitore della documentazione attestante l’avvenuto pagamento delle singole rette.

A chi spetta il bonus?

Il bonus spetta ai genitori di bimbi da 0 a tre anni nati o adottati dal 1° gennaio 2016, iscritti a nido pubblici o privati senza limiti di reddito.

A decorrere dal 2020, il Bonus sarà modulato in base al reddito: 3.000 euro per le famiglie con ISEE inferiore ad euro 25.000 €, 2.500 se l’ISEE è compreso tra 25.001 e 40.000 euro. Resta 1.500 euro con ISEE superiore.

I requisiti sono:

  • Cittadinanza italiana, oppure di uno Stato dell’Unione Europea oppure, in caso di cittadino di Stato extracomunitario, permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o di una delle carte di soggiorno per familiari extracomunitari di cittadini dell’Unione Europea.
  • Residenza in Italia ( il bambino deve avere la stessa residenza del genitore richiedente)
  • La domanda deve essere presentata da chi ha sostenuto la spesa per il nido.

Tutti i requisiti devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda.

Come presentare la domanda

Le modalità previste sono:

  • on line tramite i servizi telematici dell'Inps;
  • via telefono chiamando il Contact Center dell'istituto al numero verde 803.164 gratuito da rete fissa o il numero 06164.164 da rete mobile (con tariffazione a carico);
  • di persona rivolgendosi ad un patronato.

Come viene corrisposto il bonus?

Il mezzo di pagamento è quello prescelto dal richiedente tra:

  • bonifico domiciliato,accredito su conto corrente bancario o postale:
  • libretto postale;
  • carta prepagata con IBAN.

 

Scarica la nostra GUIDA