Scuolanext

Scuole Superiori: il 90% dei genitori asseconderà la scelta dei figli.

Dai risultati di un sondaggio condotto su circa 50 genitori degli alunni che il prossimo anno scolastico frequenteranno le classi terze delle scuole medie del territorio e che nel mesi di Giugno hanno partecipato al progetto “Premiamo le Eccellenze” del Liceo Internazionale Quadriennale di Lucca, è emerso un dato singolare, o forse no: il 90% dei genitori ritiene di dover assecondare il proprio figlio nella scelta della Scuola Superiore!

Dal nostro piccolo campione sembra quindi che, quando si tratta di scegliere la Scuola Superiore, quasi tutti i genitori ritengano fondamentale rispettare la volontà dei figli.

La domanda proposta era: “Se suo figlio manifestasse la volontà di iscriversi ad una scuola superiore su cui lei ha delle riserve, asseconderebbe la scelta di suo figlio o la forzerebbe "imponendo" un'altra scelta?”
Il 90% dei genitori ha risposto che asseconderebbe questa decisione senza imporsi.

test

RISULTATI SURVEY

Questo dato riflette sicuramente una delle grandi trasformazioni avvenute negli ultimi anni nel rapporto tra genitori e figli. In passato erano i genitori che spesso imponevano la loro scelta ai figli sulla base delle loro aspettative e convinzioni; oggi invece questo mondo sembra essersi rovesciato ed i genitori tendono ad assecondare totalmente i ragazzi in questa importante decisione.

Non è forse che i genitori oggi, per paura di entrare in conflitto con i propri figli li sostengono, molto spesso senza avere la capacità e le informazioni adeguate per poter valutare la scelta dei ragazzi?

I ragazzi d’altro canto sono cambiati rispetto al passato, sono interconnessi con il mondo e hanno accesso a molte più informazioni; ma siamo sicuri che a 13 anni abbiano la maturità e le informazioni necessarie per potersi orientare riguardo al proprio futuro formativo e professionale?

Domande alle quali non è facile dare una risposta certa ed univoca, ma alcuni numeri possono aiutare a farsi un’idea di ciò che sta accadendo.

Il rapporto AlmaDiploma 2017, presentato il 19 dicembre scorso presso il Ministero dell'Istruzione, ha rilevato, e non è il primo anno che accade, come, degli oltre 45.000 diplomati sentiti, il 46% sceglierebbero una scuola diversa potendo tornare indietro ai tempi della terza media.

È evidente come un simile risultato abbia dei “costi” molto importanti per la motivazione dei nostri studenti, per la loro preparazione, per le loro famiglie ed in realtà per tutto il sistema paese.

È necessario quindi fare molta attenzione a questa prima importante scelta che i ragazzi di terza media saranno chiamati a fare entro il prossimo Febbraio e siamo sicuri che assecondarli totalmente sia la strada giusta?

Di certo c’è che figli e genitori non devono sottovalutare questo momento e devono dedicare tempo e risorse ad informarsi nel miglior modo possibile.

PARTECIPA AL QUESTIONARIO