Scuolanext

Perché iscriversi

Perché iscriversi

L'INCONTRO CON ARIANNA & MARCO

Arianna e Marco sono genitori del piccolo Andrea di 4 anni. Di origine piemontese si sono trasferiti a Gennaio a Lucca per il nuovo lavoro di Marco. Andrea ha frequentato un Nido Bilingue a Torino e appena arrivato a Lucca è stato inserito in una Scuola Materna pubblica. Arianna e Marco sono genitori premurosi che credono nell’ importanza dell’apprendimento infantile della seconda lingua, indispensabile per il futuro di Andrea.

Parlando con questi genitori abbiamo condiviso l’importanza dell’apprendimento della lingua italiana, imprescindibile e garantita quotidianamente dalla dinamica familiare. Abbiamo capito che Arianna e Marco credono però necessario che la scuola, intesa come istituzione formativa, cresca il loro bambino con una specifica e precisa integrazione didattica: l’Inglese.

L’inglese rappresenta una lacuna per Arianna e Marco che non vogliono consegnare in eredità al loro Andrea. La Sezione Internazionale da loro una garanzia: imparare giocando renderà l’apprendimento della lingua straniera più leggero, veloce e piacevole! L'aspetto ludico dell'insegnamento in età infantile è infatti garanzia di un apprendimento divertente e produttivo per i bambini, che vivranno l'esperienza della Seconda Lingua come un gioco di avventura e scoperta di nuovi codici fonetici.

La sezione Internazionale prevede anche la costituzione di Aule Miste, ovvero una classe formata da bambini di diverse età. Questa caratteristica ha convinto ancora di più questi genitori della completezza di questa organizzazione didattica, poiché vedono in questa struttura la possibilità di insegnare ai bambini “la gestione di dinamiche di responsabilità”. Molto spesso infatti i bambini più grandi si rendono buonissimi insegnanti dei compagni più piccoli, che li seguono attenti come esempio.

Arianna e Marco vedono nell’ apprendimento dell’Inglese non solo un vantaggio pratico di opportunità migliori per il loro bambino ma anche la possibilità di donargli un’apertura mentale molto più ampia grazie allo studio di altre culture e lingue, affinché gli possa essere garantita una migliore facilità di adattamento e di integrazione all’interno di un paese globalizzato come il nostro.